Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

WORKSHOP “Lo straniamento dell’attore”

Teatro Delle Forchette -
WORKSHOP

“Lo straniamento dell’attore”

con Massimo Zaccaria

Secondo Bertolt Brecht

 

28/29/30 APRILE

Venerdì 28 dalle 20 -24:00

Sabato 29 : 20:00- 24:00

Domenica 30: 9:30- 13:00/ 15:00- 19:00

 

c/o

Ass. Cult. TEATRO DELLE FORCHETTE

Viale Bologna 304 - Villanova – Forlì

 

Minimo 8 partecipanti  -  Massimo 10 partecipanti

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: 100,00€

Termine Iscrizioni 15/4/17

 

Al momento dell’iscrizione verrà consegnato il testo da imparare a memoria.

Il lavoro è rivolto ad attori e ad attrici (professionisti e non professionisti). 


Sono anni che continuo a domandarmi cosa significare recitare, sono diversi anni che continuo ossessivamente a chiedermi se nel lavoro dell’attore occorre per forza l‘immedesimazione  per essere veri , credibili o usare il metodo opposto, quello che usava chiamare Bertolt Brecht ,cioè lo straniamento del personaggio. Tutte le volte che ho tentato d’immedesimarmi per essere vero, credibile , scattava dentro di me un stato nevrotico, incontrollabile , difficile da gestire dopo le altre emozioni. Allora domanda spontanea sorge: vale la pena fare un tentativo con lo straniamento per sperimentare quali effetti creano sulla scena nel momento in cui c’è davanti  un pubblico ? Come potrebbe reagire il pubblico davanti allo straniamento? Avrà la stessa reazione della forma drammatica o sarà più critico nel giudicare i personaggi e la vicenda ,e quindi anche essi automaticamente reagiranno con lo straniamento?

Il tentativo che vorrei fare è  osservare dall’esterno, capire con un gruppo di attori , quali effetti crea il metodo dello straniamento. Saranno eseguiti degli esercizi  prima partendo dall’attore , e poi arrivando a lavorare su un testo di Brecht “I fucili di madre Carrar” .

 

Programma lavoro

Introduzione teorica sull’argomento : la differenza tra

Forma drammatica del teatro – Forma Epica del teatro

 

Lavoro pratico

Esercizio: Il risveglio dell’attore in terza persona

Lettura del testo analisi “I fucili di madre Carrar” in terza persona

La trasposizione alla terza persona

La trasposizione al tempo passato

Il pronunciare ad alta voce didascalie e commenti

Lavoro completo sul personaggio.